Crea sito

Archive for luglio 30, 2012

Pellegrini-Ferlito: diverse tipologie di esposizione mediatica

pellegriniFederica Pellegrini e Carlotta Ferlito. Una campionessa di nuoto e una di ginnastica artistica. Classe 1988 la prima, classe 1995 la seconda. Veneta la Pellegrini, siciliana la Ferlito. Oltre ad essere entrambe delle sportive italiane di primissimo livello, ciò che le accomuna è anche l’esposizione mediatica a cui sono soggette. Esposizione mediatica che però non ha la stessa origine e che presenta delle differenze sostanziali. Read more

Finalmente Olimpiadi!

olimpiadiOggi è il grande giorno: finalmente iniziano le Olimpiadi! Dopo averne sentito parlare in maniera continuamente crescente dai media, questa sera cominceranno ufficialmente con la cerimonia di apertura i Giochi di Londra 2012. Non si sa se, come ha detto di recente il presidente del Coni Pertucci, i TG metteranno l’accento più sulle medaglie che sullo spread, ma di sicuro le Olimpiadi offrono la possibilità di qualche ora di svago e di spensieratezza alle popolazioni di tutto il mondo. Ognuno di noi ama infatti giocare, cimentarsi in qualche prova di abilità e di conseguenza si diverte e si appassiona nel vedere atleti di alto livello provenienti dagli angoli più disparati del globo terrestre che si misurano tra di loro per arrivare “primi”. Alzi infatti la mano chi di noi, almeno da bambino, non ha mai gareggiato con un amico per arrivare, appunto, per primo da qualche parte. La voglia di giocare e di misurarsi con gli altri o anche soltanto con se stessi è insita nell’animo umano. E non per niente le Olimpiadi sono chiamate Giochi. Questo è lo spirito con cui sono nate quelle dell’antichità nella Grecia del lontanissimo 776 a. C., lo stesso con cui Pierre de Coubertin ha fondato le Olimpiadi moderne nel 1894. Come diceva infatti Rousseau “il gioco è una fonte di gioia” e da oggi fino al 12 agosto, la fonte di gioia più grande da cui attingere è sicuramente quella di Londra 2012.

Trentino A. A.: non solo calcio, ma anche grande basket con la Nazionale

basket nazionaleCon la Nazionale di basket in ritiro a Folgaria, il Trentino Alto Adige, meta storica per le squadre di calcio in preparazione in vista dell’inizio del campionato, diventa meta ambita anche per gli appassionati della pallacanestro. Gli azzurri sono infatti in raduno a Folgaria dal 17 luglio in vista delle qualificazioni agli Europei 2013 che si terranno in Slovenia e che vedranno gli azzurri impegnati contro Turchia, Portogallo, Bielorussia e Repubblica Ceca. Agli ordini di coach Pianigiani, per l’ennesima volta campione d’Italia con il Siena e neo allenatore del Fenerbache, mancano purtroppo due giocatori del calibro di Bargnani e Belinelli. Read more

Bolzano-Londra in bici: 1600 chilometri per andare a tifare la Cagnotto

E’ partito il 2 luglio e si farà 1600 chilometri per andare a tifare la Cagnotto alle Olimpiadi di Londra con una media di 60-70 km al giorno. Si chiama Denis Strickner ed è un amico intimo e un gran tifoso della tuffatrice bolzanina. Per realizzare quest’impresa ha perso pure il lavoro, ma la voglia di buttarsi in una tale avventura ha prevalso. Zaino in spalla, pochi bagagli e via sulle due ruote per essere sulle tribune della piscina londinese che il 29 ospiterà le gare dell’azzurra. Sky ed altri media si sono già interessati di lui. Cliccando qui trovate un articolo che descrive nel dettaglio il programma del trentenne e pubblicato sul quotidiano Alto Adige il 17 giugno scorso. Denis tiene anche un diario online sul quale si possono leggere i suoi pensieri e seguire l’evoluzione del suo viaggio (www.strickyplanet.com).

Thiago Silva e Ibrahimovic: la fuga dei campioni

Thiago Silva ha salutato, Lavezzi pure, Ibrahimovic lo farà a breve. Come canta Caparezza in uno dei suoi successi: da qua se ne vanno tutti. Il tempo in cui l’Italia attirava nel proprio campionato i più grandi fuoriclasse del mondo è finito già da qualche tempo e questo ci è costato, in termini sportivi, un posto in Champions League ai danni della Germania. La crisi economica e lo spettro del Fair Play finanziario sono le due cause principali di questa triste situazione che sta impoverendo di anno in anno la nostra amata Serie A. Quel che è peggio però è che non sono solo i giocatori già affermati a fare le valigie verso paesi esteri, ma anche le giovani promesse. Read more

Kenki Sato: un monaco buddista alle Olimpiadi

Kenki Sato: 28 anni, giapponese, ama andare a cavallo, ha vinto due ori (uno individuale e uno a squadre) ai Giochi asiatici, ha la testa rasata come vuole la consuetudine buddista, è un monaco dell’antico tempio di Myoshoji e parteciperà alle Olimpiadi di Londra nella disciplina del completo (approfondisci cliccando qui). Sin da piccolo Kenki vive una vita spirituale iniziando ogni giornata raccogliendosi in preghiera, sin da piccolo ha la passione per i cavalli tramandatagli dalla sua famiglia. Read more